Home Cronache Locali Continuano i problemi per i produttori di latte…

Continuano i problemi per i produttori di latte…

3 min lettura
0
0
323
L'azienda agricola Lavagè

…Oltre alle mucche pazze, anche gli allevatori della Valle rischiano la pazzia!

Dopo il proclama fatto la settimana scorsa di un rinnovo ormai certo del contratto firmato ad Aprile con il Caseificio Pugliese di Torino per il ritiro del latte raccolto dalla Cooperativa Val Polcevera, cooperativa che raccoglie anche a Rossiglione e Campo Ligure, questa settimana un consiglio d’amministrazione d’urgenza a cui seguirà l’assemblea, annuncia che il contratto non ci sarà… Già perché il latte da ritirare ormai è sceso a circa dieci quintali al giorno, tradotto poche gocce per il Caseificio di Torino, e la convenienza a firmare un contratto che ne sigla il ritiro non c’è più… Perché? Cosa è successo?

E’ successo che nella primavera l’Unione Europea ha annunciato che ci sarà un incentivo per le stalle che decideranno di abbattere le vacche da latte, oltre 3000 euro a capo, per cui due delle più grandi produttrici della Regione Liguria, la Cooperativa di Voltaggio e l’azienda agricola Marinella di Sarzana, associate alla Val Polcevera e già in grandi difficoltà finanziarie, hanno deciso di aderire alla proposta per ripianare i numerosi debiti.

Il mancato accordo lascia a piedi le aziende Battura e Varada di Rossiglione e l’azienda Lope di Campo Ligure.

Ricordiamo che a Rossiglione due aziende, Lavagè e Polverile, produttrici di grandi quantità di latte, stanno conferendo alla dittaAlberti di Imperia, quella che, per capirci, anni or sono ha acquistato il marchio VALLI GENOVESI, e che sembra intenzionata a sfruttare il momento critico per far capolino in Valle Stura.

Molti produttori della Valle per fortuna, si sono ormai “organizzati” da sé, con mini caseifici e vendite dirette tramite le “macchinette”.

Vedremo gli sviluppi!

Continuano i problemi per i produttori di latte…
Vota questo post
Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Cronache Locali

Rispondi