Pala eolica a Mele (Foto: Repubblica.it)

Via col vento
Mele s’illumina di eolico
di seguito anche la Liguria

Pala eolica a Mele (Foto: Repubblica.it)
Pala eolica a Mele (Foto: Repubblica.it)

Mele. Inaugurata sabato 15 settembre con grande successo la pala eolica di Mele, battezzata su indicazione delle scolaresche “Mumina”, dal nome dialettale dell’ultima abitante di una casa della zona. E’ stato il presidente della Regione, Claudio Burlando a tagliare il nastro e dare il via alla festa, tutta all’insegna di simboliche girandole, a base di presentazioni tecniche, valutazioni ambientali e politiche relative, mostra fotografica, visita guidata al sito e merenda finale, il tutto ampiamente documentato da Telemasone che ha pure potuto intervistare, oltre a Claudio Burlando, il sindaco di Mele Benedetta Clio Ferrando, l’assessore alla Cultura Ignazio Galella, l’assessore regionale all’Ambiente Renata Briano, ed il Commissario della Provincia, Piero Fossati. La stessa emittente, con Luigi Pastorino (Cantaragnin), ha filmato tutte le fasi costruttive, le eccezionali riprese confluiranno in un vero e proprio documentario sulla ciclopica opera ingegneristica.

Presente anche il responsabile dell’azienda tedesca produttrice che, come ha riferito il presidente regionale, si è detto interessato ad impiantarne la produzione a Genova, o in Liguria, avendo ricevuto precise garanzie circa la prossima realizzazione di altri impianti del genere nella nostra regione.

E101, vulgo Mumina, primo esemplare del genere in Italia avrà un ciclo trentennale. La torre, alta centocinquanta metri, porta tre pale in vetroresina da cinquanta metri che girano dai quattro ai quattordici giri al minuto. Coprirà circa due volte il fabbisogno delle abitazioni civili dei 2700 cittadini Mele.

Festa del Vento a Mele
Vota questo post

Rispondi