Home Notizie Avvisi Multe per chi guida un’auto che non è sua: ennesima “bufala”

Multe per chi guida un’auto che non è sua: ennesima “bufala”

4 min lettura
0
0
753
patente e libretto di circolazione coincidere

Sta impazzando su , di condivisione in condivisione, oltre alle solite ricorrenti, una notizia che sta suscitando molta preoccupazione tra gli automobilisti, ma che in realtà è l’ennesima “bufala” montata su una notizia vera, ma completamente travisata.

Non ci sarà nessuna multa per chi guida una macchina che non è sua, e il nominativo della patente e quello del libretto di circolazione non devono affatto coincidere, a meno che non si rientri in una casistica particolare e ristretta, come aziende che mettono a disposizione auto ai propri dipendenti, società di noleggio, chi ha un’auto in affidamento in custodia giudiziale e chi la concede in comodato gratuito, e tutto questo per un periodo superiore ai 30 giorni.

Qundi nessuna multa al figlio che guida la macchina del padre, o della moglie che guida quella del marito, ma nemmeno a chi noleggia un’auto o un furgone per una settimana… la casistica di chi deve provvedere alla comunicazione è davvero molto ridotta

Ecco la spiegazione del direttore generale della Motorizzazione Maurizio Vitelli:

”È importante precisare che la norma esclude tutte le situazioni in cui la natura dei rapporti intercorrenti tra proprietario del veicolo e soggetto che ne dispone abbiano rapporti di parentela. Quindi non riguarda, per esempio, il figlio che guida la macchina del padre o situazioni simili”. La norma non si applica anche in caso di ”veicoli che rientrano nella fattispecie dei fringe benefit o delle vetture di servizio”. Tra le categorie incluse, invece, ci sono ”le società di autonoleggio, i veicoli in comodato, quelli di proprietà di minorenni non emancipati ed interdetti, quelli messi a disposizione della pubblica amministrazione a seguito di una pronuncia giudiziaria”. Tutti casi cioè, spiega Vitelli, ”in cui era necessario individuare uno strumento che permettesse l’identificazione certa del soggetto responsabile della vettura circolante e di eventuali violazioni al codice della strada e connesse sanzioni. Inoltre – precisa il direttore generale della Motorizzazione – un altro fenomeno che si è voluto contrastare con questa norma è quello delle intestazioni fittizie’

Qui un articolo che spiega a fondo le procedure e la norma: http://www.caffeinamagazine.it/italia/4080-patente-e-libretto-con-nomi-diversi-cosa-sapere-per-evitare-panico-e-multa-da-705-euro

http://www.bufale.net/home/obbligo-aggiornamento-libretto-circolazione/

http://naponos.net/bufala-patente-e-libretto-dovranno-coincidere/

 

Multe per chi guida un’auto che non è sua: ennesima “bufala”
Vota questo post
  • coppadelgenoveseFINALE

    Trofeo ‘Mugugno Genovese’ alla Valle Stura!

    La Valle Stura si è aggiudicata il trofeo del MUGUGNO GENOVESE… Non siamo pazzi ma è quell…
Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Avvisi

Rispondi