Home Cronache Locali Enti, Associazioni e Gruppi Ente Parco del Beigua Progetto europeo C3PO nel Parco del Beigua

Progetto europeo C3PO nel Parco del Beigua

5 min lettura
0
0
438
Riunione progetto ALCOTRA Parco del Beigua Sassello

Progetto europeo C3PO: nel Parco del esperienze nazionali ed internazionali a confronto in materia di di prossimità e di gestione dei rifiuti

, 06/06/2014 – Si è conclusa oggi a Piampaludo, nel cuore del Parco del Beigua, la due giorni di visite e scambio di buone pratiche che ha visto coinvolto il Parco del Beigua e gli altri partner del progetto trasfrontaliero C3PO: il Consorzio CISA di Ciriè, il Consorzio CCA di Ivrea, Il COSRAB di Biella, la Regione Piemonte, SMICTOM de l’Embrunais Savinois, consorzio francese che raggruppa 3 Comunità di Comunità di Comuni (Embrunais, Savinois Serre-Ponçon, Comuni della Vallée de l’Ubaye), l’Association du Pays Sisteronais-Buech, i Comuni di Stella, Varazze e Sassello.

Dopo la riunione operativa tenutasi nel pomeriggio di ieri nella “Casa del Parco”, all’interno della Foresta demaniale regionale Deiva a Sassello, oggi i partner del progetto di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia ALCOTRA’ hanno presentato gli obiettivi e le prime azioni del progetto C3PO, con un’introduzione dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Stella Giuseppe Salvo ed una relazione in materia di compostaggio di prossimità proposta da Riccardo Marchesi della società Corintea di Torino.
All’incontro, tenutosi presso la sala consiliare del Comune di Stella, hanno partecipato anche amministratori locali e tecnici del settore.
A seguire le visite alle isole ecologiche realizzate dall’Ente Parco del Beigua nelle frazioni di Alpicella (nel Comune di Varazze) e di Piampaludo (nel Comune di Sassello).

Per quanto riguarda il comprensorio del Beigua il progetto prevede una forte azione locale realizzata dal Comune di Stella con riferimento all’attuazione di forme di compostaggio di prossimità da realizzarsi come sperimentazione nelle frazioni di Stella Santa Giustina e di Stella San Giovanni (Plesso scolastico). Si tratterà, nella sostanza, di collocare almeno tre compostiere di prossimità per una pluralità di utenti pari a circa 40/50 persone, accompagnate da attività di comunicazione e formazione alla popolazione residente.

Per quanto riguarda, invece, le azioni di competenza diretta dell’Ente Parco del Beigua – che svolge anche il ruolo di capofila per la porzione ligure del partenariato – il progetto prevede di eliminare i cassonetti per la raccolta rifiuti in alcune aree verdi attrezzate nel cuore dell’area protetta, in prossimità del Monte Beigua, e la contestuale realizzazione di due isole ecologiche cui indirizzare i turisti/fruitori del Parco per lo smaltimento dei propri rifiuti. Le due isole ecologiche – realizzate nelle frazioni di Piampaludo ed Alpicella con utilizzo di maestranze e materiali di provenienza locale – sono state oggetto delle visite odierne da parte degli ospiti francesi e piemontesi. Nelle prossime settimane sarà attivata la fase di comunicazione/informazione alla cittadinanza con la predisposizione di appositi materiali divulgativi e pannelli descrittivi dell’azione.

ALCOTRA - Isola ecologica Piampaludo
ALCOTRA – Isola ecologica Piampaludo
ALCOTRA - Isola ecologica Alpicella
ALCOTRA – Isola ecologica Alpicella
Progetto europeo C3PO nel Parco del Beigua
Vota questo post
Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Ente Parco del Beigua

Rispondi