Il PROGETTO NO-MACELLO nasce a Genova nel 2007 da un gruppo di donne e uomini “di cavallo”, di persone cioè consapevoli di cosa erano debitori a questo generoso e splendido animale: Chi gli doveva una carriera agonistica, chi la salute mentale, chi la riabilitazione post-trauma, chi la disassuefazione da sostanze, chi era riuscito con l’ippoterapia a uscire dal “male oscuro”, dalla depressione, chi aveva superato grazie al dott. Cavallo (ippoterapia) un lutto, una separazione, chi… anche semplicemente aveva ritrovato, in sua compagnia, il benessere psicofisico così indispensabile come prevenzione a tante, se non tutte le patologie.

PROGETTO NO MACELLO perchè cavallo (e/o asino) e uomo possano salvarsi insieme: il dott. Cavallo curando l’uomo e l’uomo salvando il cavallo e assicurandogli una serena pensione.

Il PROGETTO NOMACELLO è impegnato ad assicurare una meritata pensione a cavalli, asini ma anche mucche sfinite che, a fine carriera, dopo una vita al servizio dell’uomo, finirebbero al macello. IL PROGETTO NO-MACELLO infatti prevede il riscatto degli animali a rischio e il loro affido a persone referenziate sotto il controllo, diretto e continuativo nel tempo: l’associazione , che ne mantiene comunque sempre la proprietà, può riprenderseli qualora ne ravvisi l’esigenza in qualunque momento.

Ci sono poi animali che o per lo stato di salute troppo compromesso o per l’età avanzata o perché provenienti da situazioni aberranti, ecc. non possono essere affidati. Questi sono ospitati, a vita, presso il RIFUGIO NO MACELLO, evitandogli così ulteriori stress, e qui possono essere solo adottati a distanza.
Tutti gli animali salvati comunque, sia affidati che ospitati presso il Rifugio NOMACELLO, godono della loro polizza vita: infatti l’associazione, per statuto, non può venderli nè regalarli nè cederli a nessun titolo neppure per breve periodo.

Presso il Rifugio sono previsti CORSI di riabilitazione per cavalli reduci da maltrattamenti, CORSI per volontari di formazione alla gestione e cura di asini e cavalli, visite guidate, passeggiate guidate lunghina alla mano, CORSI di approccio ad asini e pony per diversamente abili, ecc.
Tutte le attività dell’associazione sono gratuite.

Chi volesse aiutare il Rifugio, o conoscere i volontari, può approfittare della festa organizzata per Ferragosto: musica, focaccia, contatto con gli animali e il fresco dell’entroterra. L’appuntamento è in via Valle Gargassa 118, a Rossiglione. Per informazioni: nomacello.org

Leggi l’articolo del SECOLO XIX di Genova sul Rifugio NO-Macello e, se puoi, conferma la tua presenza alla festa di giovedì 15 agosto 2013 presso il RIFUGIO con una e-mail a nomacello@nomacello.org

 

Rossiglione, il rifugio degli animali maltrattati
Vota questo post

Rispondi