Home Cronache Locali Ovadese/Acquese Ancora giorni bui per l’Ospedale di Ovada

Ancora giorni bui per l’Ospedale di Ovada

2 min lettura
0
0
747
Ospedale di Ovada

Ancora giorni bui per l’ di . Tutto dipende dall’interpretazione che sarà data del Patto della Salute, il documento che Ministero e Regioni dovrebbero firmare nel mese di giugno e che prevede la riconversione in strutture di assistenza territoriale per i presidi con meno di 60 posti letto.

E l’ è di poco sotto: 58 in totale, 32 in Medicina Generale, 20 nel reparto di Fisiatria da poco trasferitosi al terzo piano, 6 in Day Hospital. Per certi versi proprio il reparto diretto dal dottor Giancarlo Rovere rappresenta l’esempio più paradossale. Prima ridotto nei numeri, poi re-inaugurato, secondo i vertici dell’Asl alessandrina un punto da valorizzare soprattutto per le risorse umane impiegate al suo interno.

Come fa notare  Padre Ugo Barani, presidente dell’Osservatorio Attivo , da anni c’è una continua emorragia di posti letto: partiti da 120, ora si sono ridotti a poco meno della metà.

La battaglia per il mantenimento dell’Ospedale ricadrà sulle spalle del nuovo Sindaco : ma diversi amministratori del territorio sembrano ben decisi a mobilitare la popolazione per dire un altro no al taglio di questo piccolo ospedale.

Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Ovadese/Acquese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Incontro a Canelli del Vescovo con i giornalisti diocesani

Masone. Come avviene da qualche anno si è svolto a Canelli, giovedì 20 marzo, l’annuale in…