Home Cronache Locali Campo Ligure Sulle orme di Dino e Don Andrea Gallo

Sulle orme di Dino e Don Andrea Gallo

8 min lettura
0
0
1,792
Anniversario della Liberazione a Campo Ligure
[image_slider] [image_items link=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/-don-gallo-25-aprile-campo-3.jpg” source=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/-don-gallo-25-aprile-campo-3.jpg”] Anniversario della Liberazione a Campo Ligure [/image_items] [image_items link=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/-don-gallo-25-aprile-campo-2.jpg” source=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/-don-gallo-25-aprile-campo-2.jpg”] Anniversario della Liberazione a Campo Ligure [/image_items] [image_items link=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/-don-gallo-25-aprile-campo.jpg” source=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/-don-gallo-25-aprile-campo.jpg”] Anniversario della Liberazione a Campo Ligure [/image_items] [image_items link=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/69°-Anniversario-Resistenza-Campo-Ligure1.jpg” source=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/69°-Anniversario-Resistenza-Campo-Ligure1.jpg”] Anniversario della Liberazione a Campo Ligure [/image_items] [image_items link=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/foto1.jpg” source=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/foto1.jpg”] Anniversario della Liberazione a Campo Ligure [/image_items] [image_items link=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/foto2.jpg” source=”http://www.telemasone.com/wp-content/uploads/2014/04/foto2.jpg”] Anniversario della Liberazione a Campo Ligure [/image_items] [/image_slider]

Celebrazione 25 Aprile
Sulle orme di Dino
e Don Andrea Gallo

. La consueta manifestazione unitaria che si tiene da qualche anno per il “25 Aprile”, la sessantanovesima per Campo Ligure, ha avuto risalto molto particolare grazie all’abbinamento con la prima commemorazione di Don Andrea Gallo, ricordato con il fratello Dino, comandante partigiano in Val Polcevera.
Il Comune di Campo Ligure ha avuto l’ottima collaborazione della Comunità di San Benedetto al Porto, che ha garantito la presenza di Maurizio Landini, Segretario Generale della FIOM, la cui potente orazione ufficiale è stata ripresa dai quotidiani nazionali.
“Occorre attualizzare il 25 Aprile coniugandolo ogni anno con i nuovi temi della Resistenza: lavoro e diritto di cittadinanza” ha detto tra gli applausi al termine della manifestazione all’interno del Palazzetto dello Sport, conclusa con il corale “Bella Ciao”.
Il corteo coi gonfaloni della Regione Liguria e dei Comuni locali, i Sindaci, Associazioni e Gruppi, ANPI di Genova Sampierdarena, autorità e amici di , si è formato davanti al Municipio; da qui ha raggiunto la chiesa parrocchiale, dove il Parroco Don Lino Piombo ha celebrato la S. Messa. E’ seguita la deposizione delle corone d’alloro al monumento ai Caduti, accompagnata come l’intera manifestazione dalla Banda di Campo Ligure. Infoltitosi ulteriormente, il corteo ha compiuto il consueto tragitto costellato di momenti di raccoglimento dinanzi alle lapidi in ricordo dei Partigiani, fino al Cimitero con la sosta al sacello di , posto di fianco a quello di sua nonna.

Il momento intitolato “Sulle orme di Dino e Don Andrea Gallo”, ha preso il via con i saluti dell’assessore Nicoletta Merlo che ha introdotto i diversi oratori. Dopo il sindaco Andrea Pastorino, che ha ringraziato i presenti e gli ospiti, Maddalena Bartolini consigliera comunale di Genova ha portato il saluto del sindaco Marco Doria, seguita dal consigliere regionale Antonino Oliveri, in rappresentanza del presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando. Il presidente provinciale dell’ANPI, Massimo Bisca, ha rilevato col consueto piglio il ruolo particolare avuto da Dino Gallo nella Resistenza genovese. Cattolico impegnato, fondò una brigata di gappisti a Genova Certosa, salì quindi in montagna per poi divenire dirigente della Democrazia Cristiana. Il contributo dei credenti alla lotta di Liberazione è stato, con quello delle donne, molto importante ma non ricordato con la giusta enfasi, ha concluso Bisca.
Vittorio Gallo, figlio di Dino, per la Comunità San Benedetto al Porto, ha tratteggiato commosso la figura paterna, il suo amore per Campo Ligure dove nacque, “non perdeva mai la Festa Patronale della Maddalena”, il suo carattere mite e positivo, l’emulazione del fratello Andrea entrato a sua volta nella Resistenza, il loro rapporto da “convergenze parallele”, in una famiglia dove il fratello che aveva carattere da sacerdote, divenne partigiano e quello che aveva l’indole partigiana divenne prete. Vite esemplari, da non limitarsi a rimpiangere, ma declinare nell’impegno quotidiano per gli ultimi ricordando “che Don Andrea soleva tenere in una mano il Vangelo e nell’altra la Costituzione”.

Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Campo Ligure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Il Presepe Vivente per le vie del Centro Storico di Masone

Presepe vivente 2018 – Gianni OttonelloPresepe vivente 2018 – Gianni Ottonello…