Home Eventi Apertura della Galleria al Passo del Turchino

Apertura della Galleria al Passo del Turchino

5 min lettura
0
0
625
La vecchia galleria del Turchino

Galleria al Passo del
Apertura sabato 19 ottobre
giorno e svolta memorabili

Masone. “La nuova è un’opera molto importante che ha visto la compartecipazione di Regione e Provincia di Genova. E’ stato un lavoro molto impegnativo, che ha avuto qualche problema, ma cui siamo arrivati in fondo in tempi abbastanza contenuti tenendo conto della sua complessità”. Così si è espresso, venerdì 4 ottobre, il presidente della Claudio Burlando nella conferenza stampa durante la quale è stata presentata la nuova galleria di valico sulla strada provinciale 456 del Turchino, crinale appenninico che divide il versante marino della val Leira da quello padano della valle Stura.

Erano presenti l’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita, il commissario straordinario della Provincia di Genova Piero Fossati, i sindaci di Masone, Paolo Ottonello, e di Mele, Benedetta Clio Ferrando. Nel suo intervento Fossati ha rilevato la positiva collaborazione tra gli enti nella realizzazione del traforo e le ripercussioni positive dell’opera nel caso di blocco dell’autostrada A26, per eventi negativi invernali o per incidente. Il sindaco di Masone, Ottonello, ha ricordato l’apertura della prima galleria nel 1872 e ha auspicato che la nuova strada possa aiutare la sua comunità anche dal punto di vista turistico mentre il sindaco di Mele, Ferrando, ha posto l’accento sulla necessità di segnalare al massimo, specie ai mezzi pesanti, anche percorsi alternativi oltre la nuova galleria in caso di blocco dell’autostrada.

Commissionato dalla Provincia di Genova, l’intervento è costato sette milioni e 500 mila euro, cofinanziato dalla Regione Liguria con tre milioni e 807 mila euro, e dalla Provincia di Genova con tre milioni e 700 mila euro. I lavori, iniziati nel dicembre 2009, stanno finendo e la galleria sarà inaugurata e aperta al traffico sabato 19 ottobre.

L’opera si era resa necessaria per eliminare i limiti strutturali e di dimensione del vecchio traforo, basso e percorribile solo a senso unico alternato. Nell’ambito del nuovo intervento sono stati realizzati un tratto di nuova strada di circa 450 metri, di cui 250 in galleria mentre la restante parte è costituita dai collegamenti con il tracciato esistente nei territori comunali di Mele (120 metri) e di Masone (80 metri). La carreggiata del nuovo traforo è costituita da due corsie di 3,25 metri ognuna e da due banchine di 1 metro per parte, per una larghezza complessiva di 8,5 metri. All’interno della galleria è garantita un’altezza minima di 5 metri nelle due corsie di marcia e di 4,8 metri in corrispondenza delle banchine. Durante i lavori si sono verificate nuove e più complesse situazioni geomorfologiche e geotecniche, che hanno richiesto altri interventi per garantire la sicurezza durante la realizzazione dell’opera. Per far fronte alle maggiori spese per le varianti è stato autorizzato l’utilizzo dei fondi derivanti dal ribasso d’asta.
Dopo 141 anni il vecchio tunnel si chiude, la Milano-Sanremo del 2014 transiterà nella nuova galleria, neve permettendo, dopo la deviazione da Ovada del passaggio 2013.

Apertura della Galleria al Passo del Turchino
Vota questo post
Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Eventi

Rispondi

Leggi anche

A Masone l’Incanto a Sei Corde dei Fierens

Pubblicato il 27 luglio 2017 da Stefano Villa su notizie.cittametropolitana.genova.it Tre …