Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

L’Osservatorio Astronomico del Righi al Festival della Scienza

24 Ottobre 2014 - 2 Novembre 2014

Festival della Scienza

Cari Amici,

come ogni anno in occasione del (24 ottobre – 2 novembre), giunto al suo dodicesimo anno di attività, vi segnaliamo gli eventi che ci vedranno direttamente coinvolti e che abbiamo preparato per questa particolare edizione.

La mostra didattica “il Giardino del Sole” ospitata nel giardino antistante l’Osservatorio Astronomico del Righi, oltre a prevedere l’osservazione del Sole e dei fenomeni che vi si sviluppano (macchie solari, facole, protuberanze) tramite speciali telescopi solari e gli exibit permanenti (quadranti solari, meridiana equatoriale, plinto di Tolomeo, Sistema Solare in scala, ecc.), quest’anno si arricchisce di un nuovo percorso dal titolo “Antikythera, la macchina delle stelle”. All’inizio del XX secolo, nel relitto di un naufragio avvenuto nel mar Egeo nel I secolo a.C., è stato ritrovato uno dei più straordinari strumenti dell’antichità: il meccanismo di Antikythera, un complesso e in parte misterioso planetario meccanico in grado di rappresentare l’armonioso moto degli astri sulla volta celeste. Sulla base di questo spunto l’Osservatorio Astronomico del Righi propone un viaggio alla scoperta di come nel passato veniva praticata la misura del tempo attraverso le stelle e i corpi celesti e all’interno dell’Aula Planetario sarà possibile osservare un filmato che illustra il funzionamento di tale antica macchina. La mattina di sabato 1 novembre sarà presente Massimo Mogi Vicentini (Planetario di Milano) che ha realizzato un modello meccanico funzionante unico al mondo della Macchina di Antikythera. In questa particolare occasione il modello della macchina, che può essere considerata il primo planetario meccanico della storia ,verrà esposto al pubblico dei visitatori dell’Osservatorio e verrà illustrato di persona da Mogi Vicentini.

Nel periodo compreso fra il 25 ottobre e il 2 novembre l’Osservatorio Astronomico del Righi sarà quindi aperto per le scolaresche, previo acquisto di biglietto festival e prenotazione (info su: www.festivalscienza.it), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 mentre sarà aperto per il pubblico i due sabati e le due domeniche del Festival, sempre dalle 9 alle 13 (ultimo turno ore 12) dietro presentazione di biglietto o abbonamento festival (per altre informazioni consultare: http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/eventi-per-tipo/mostre/antikythera-la-macchina-delle-stelle.html)
Collegata alla mostra sarà la conferenza “La macchina celeste di Antikythera” che si svolgerà sabato 1 novembre alle ore 16 presso il Museo di Storia Naturale G. Doria e che verrà tenuta proprio da Massimo Mogi Vicentini del Planetario di Milano che avrà con sé il modello della macchina. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Inoltre, fanno parte del programma di quest’anno tre appuntamenti serali osservativi che si svolgeranno in Osservatorio rispettivamente martedì 28 ottobre, giovedì 30 ottobre e sabato 1 novembre, a partire dalle ore 21.00.

Gli appuntamenti osservativi, che abbiamo intitolato “Anni luce, il tempo che misura lo spazio” (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/eventi-per-tipo/eventi-speciali/anni-luce.html) oltre all’osservazione al telescopio dei corpi celesti tipici dell’autunno come la famosissima galassia di Andromeda prevedono una parte laboratoriale sulla misura della velocità della luce che ripercorrerà la storia di come si è riusciti a misurare la sua incredibile velocità pari, lo ricordiamo, a quasi 300.000 km/s nel vuoto.

Verranno formati sul momento turni di visita di max 15 persone per turno di circa 30 minuti ciascuno, riservati ai possessori di biglietto o abbonamento Festival.

Sarà anche possibile, con un contributo supplementare di 3 €, assistere a una speciale animazione all’interno dell’Aula Planetario della durata di circa 30 minuti dedicata alla misura delle distanze in astronomia tramite appunto l’anno luce, fedeli alla parola chiave “Tempo” che caratterizza l’edizione 2014 del Festival della Scienza. Anche per l’Aula Planetario verranno allestiti turni della durata di circa 30 minuti l’uno.

Inoltre, insieme con l’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica e con l’Associazione SOFOS di Bologna, abbiamo collaborato alla serie di attività e di proiezioni che si svolgeranno sotto la cupola del planetario digitale che verrà montato nel porticato di Palazzo Ducale. Le proiezioni, raggruppate sotto i titoli “La Fabbrica del tempo. Lo spettacolo dell’Universo nel planetario digitale” (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/eventi-per-tipo/laboratori/la-fabbrica-del-tempo.html), “Il tempo delle stelle. A spasso con il Signor Sole” (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/eventi-per-tipo/laboratori/il-tempo-delle-stelle.html) e “I buchi neri. Viaggio nell’assoluto” (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/eventi-per-tipo/eventi-speciali/i-buchi-neri.html) si alterneranno secondo una programmazione molto articolata che costituirà sicuramente una delle attrazioni principali di questa edizione del Festival della Scienza.
<!–[if !supportLineBreakNewLine]–>
<!–[endif]–>

Vi segnaliamo infine una serie di altri eventi, a nostro avviso di grande interesse per gli amanti e gli appassionati delle stelle, scelti fra le centinaia di mostre, conferenze, dibattiti che come ogni anno animano e caratterizzano la kermesse scientifica cittadina.

la conferenza/spettacolo “La particella di Dio” introdotta da Fernando Ferroni, che si terrà presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale venerdì 24 ottobre alle ore 21 (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/giorno-per-giorno/24-ottobre/la-particella-di-dio.html)

la conferenza “Il tempo della materia fredda” di Massimo Inguscio con l’introduzione di Manuela Arata che si terrà presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale sabato 25 ottobre alle ore 18 (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/giorno-per-giorno/1-novembre/e-quindi-uscimmo-a-riveder-le-stelle.html)

la conferenza “Storie di clima che cambia” di Franco Foresta Martin, nell’ambito del ciclo “Che brutto tempo che fa!” che si terrà presso l’Auditorium dell’Acquario mercoledì 29 ottobre alle ore 17.50 (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/giorno-per-giorno/29-ottobre/storie-di-clima-che-cambia.html)

la conferenza “Dal passato al futuro, viaggio nello spazio” di Roberto Aceti, Paolo Battinelli, Giovanni Bignami, Massimo Comparini e Roberto Vittori che si terrà presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale venerdì 31 ottobre alle ore 21 (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/giorno-per-giorno/31-ottobre/dal-passato-al-futuro-viaggio-nello-spazi.html)

la lectio-magistralis “Il tempo prima del tempo” di Carlo Rovelli, introdotta da Andrea Parlangeli che si terrà presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale domenica 2 novembre alle ore 16 (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/giorno-per-giorno/2-novembre/il-tempo-prima-del-tempo.html)

Vi aspettiamo numerosi a uno o più di questi eventi,

Buon Festival a tutti!

Walter Riva
Osservatorio Astronomico del Righi
direttore@osservatoriorighi.it
347 5859662

Dettagli

Inizio:
24 Ottobre 2014
Fine:
2 Novembre 2014
Categoria Evento:
Tag Evento:
Sito web:
http://www.festivalscienza.it/

Luogo

Genova
Genova, Genova 16100 Italia + Google Maps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.