Abbandonato dopo la Seconda Guerra Mondiale e terminati i lavori di restauro nel 2012 dal Comune di Masone, il resta uno dei simboli della nostra Valle. Tuttavia, le difficoltà per mantenerlo in piedi non sono poche, e i suoi gestori hanno provato a dargli voce con queste righe:

“Non è facilissimo tenermi aperto, stanno lavorando in modo estenuante affinché io non chiuda mai!
Tutti dovrebbero sapere che valorizzo l’altavia, che è già un valore di per se’ ma non in tanti lo sanno, che spicco dal monte a 839 mt, che controllo il mare, che vedo la Corsica nei giorni di azzurro terso, che molti amici mi amano e fanno qualcosa per me: mi aggiustano, mi riparano e mi fanno respirare.
Amo la gente che mi viene a trovare, che ama i miei spazi, che ama i miei fossati, che mi fotografa … in fondo i Forti sono Genova, il nostro carattere, il nostro difendere il territorio!
Allora vi chiedo: difendiamo l’Altavia, percorretela, fotografate, respirate, studiate il territorio, portate i bambini, annusate il vento….respirate il freddo…abbiamo un valore e un patrimonio invidiabile… arrivi in 15 minuti su un monte e vedi un mare! il nostro mare!
Impossibile non accorgersene!
Non amarlo!
non provarci!”

I nuovi appuntamenti con il Forte Geremia prevedono un volo con elicottero per domenica 19 e un pranzo a base di ravioli per domenica 26 novembre! Per tutte le informazioni visitate la pagina Facebook del Forte!

  • Raduno CAI al Forte Geremia

    Video dedicato al raduno del CAI al Forte Geremia il 14 maggio 2006   …
Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Cronache Locali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Premiati i ragazzi della 4^ Primaria di Masone

Lunedì 9 novembre, si è svolta la semifinale nazionale del PREMIO SCUOLA DIGITALE, alla qu…