Quasi 5000 esemplari a maggio nei cieli del Parco

Si è concluso il monitoraggio di dodici giorni della migrazione dei rapaci diurni, condotto anche quest’anno dal 7 al 18 maggio, ai confini meridionali del Parco del Beigua, sui primi rilievi di Arenzano. Un periodo di controllo incentrato sulla migrazione del Falco pecchiaiolo Pernis apivorus che, a cavallo della metà del mese, raggiunge il picco del proprio passaggio.

Il Falco pecchiaiolo, tra i rapaci, è la specie più abbondante in migrazione pre-riproduttiva nel Parco del Beigua come in molte altri siti di migrazione italiani e mediterranei. Per questa ragione da una dozzina d’anni viene seguito lungo questo periodo-chiave con modalità e protocolli d’osservazione standardizzati.

Sono 4836 i falchi pecchiaioli conteggiati nel 2016 con una migrazione di massa avvenuta il 13 maggio e oltre 1600 soggetti transitati in poche ore. Un risultato degno di nota, in quanto superiore al numero medio pluriennnale, degli ultimi dieci anni, più vicino ai 3000 soggetti.

Questo numero rientra comunque nella variabilità e nelle fluttuazioni numeriche annuali, anche considerevoli, delle popolazioni animali che si spostano da un continente all’altro alle prese con condizioni meteo ogni volta diverse ma sempre determinanti. A maggio si muovono popolazioni dirette nei Paesi dell’Europa centro-orientale e composte da falchi pecchiaioli adulti, che hanno trascorso vari mesi a svernare nelle foreste tropicali dell’Africa centrale; ritornano infatti da quest’area geografica, che ad un rapace con dieta specializzata e basata sugli Imenotteri (vespe soprattutto) offre un habitat ricco di risorse alimentari.

Nel periodo di riferimento è da menzionare anche l’osservazione di un Capovaccaio Neophron percnopterus, un piccolo avvoltoio di comparsa rara in Liguria anche se da alcuni anni ne appaiono relativamente più frequenti le segnalazioni.

  • Gelicidio, tronchi sulla strada - Viviana Prestia

    Valle Stura isolata nel gelo

    Un lunedì e un martedì nero quelli appena trascorsi nell’entroterra ligure e non sol…
  • Istituto Comprensivo Valle Stura

    Domani 13 dicembre scuole aperte

    Domani 13 dicembre 2017 tutte le scuole della Valle Stura, a Masone, Campo Ligure, Rossigl…
  • Gelicidio 11 dicembre 2017 - Gianni Ottonello

    Gelicidio

    Stamattina la Valle Stura si è svegliata completamente ricoperta di ghiaccio… i soci…
Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Ente Parco del Beigua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Oscar dell’Ecoturismo 2018 al Parco del Beigua

Un nuovo prestigioso riconoscimento per il Parco del Beigua – UNESCO Global Geopark, che è…