Home Cronache Locali Masone Le “mucche pazze” che si aggirano tra Mele e Masone

Le “mucche pazze” che si aggirano tra Mele e Masone

3 min lettura
0
0
1,051
mucche pazze

Le hanno soprannominate “LE MUCCHE PAZZE” il branco di mucche allo stato brado che si aggira tra i comuni di Masone e Mele, prevalentemente sulle alture verso la strada del “veleno” quando non scendono anche alla CU: eppure circa un mese fa è partita una petizione on line che vi riportiamo fedelmente.

Rischiano di essere uccise o rese prigioniere solo per aver conquistato un po’ di libertà.

Vivevano in un allevamento lager, rinchiusi, tori, mucche e vitelli, senza speranza e in attesa della morte che prima o poi sarebbe giunta, per via naturale o per mano degli allevatori. Poi, un giorno, una luce in fondo al tunnel: l’allevamento della morte e dei maltrattamenti era in chiusura e gli esemplari in corso di trasferimento, ma nella confusione alcune mucche, qualche vitello e qualche toro sono riusciti a scappare.

Finalmente la libertà: la vita all’aria aperta, senza padrone, recinti, gabbie e maltrattamenti. Come al solito però l’uomo si deve mettere in mezzo: un paio di comuni della provincia di Genova pretendono l’abbattimento dei tori e la cattura di mucche e vitelli. Sono già numerose le azioni di protesta contro questa richiesta. Servono più voci possibili per combattere l’ingiustizia: fai sentire anche la tua! Firma la petizione!

No all’uccisione delle mucche selvagge di Masone e Mele!

Quella mandria ‘impazzita’ è una popolazione libera

TeleMasone ValleStura, rispondendo a questo emozionante appello, chiede alle sensibili persone che hanno lanciato la petizione: ma perché una sera non venite a San Pietro Cu, esattamente dove l’azienda Agricola Giassetto ha messo le patate in località Rian Freddo? Magari voi e la vostra famiglia, con i figli meglio ancora!

Vi offriamo un incontro ravvicinato con le placide mucche e i simpatici tori (uno di circa 10 quintali) e se volete poi ve le diamo anche da portare a casa, nel vostro giardino!

Siamo sicuri che la prossima petizione che farete sarà firmata da tutti gli abitanti dei due Comuni interessati!

 

Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Masone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Intervento del parroco Don Aldo Badano per il Cinema Teatro Opera Mons. Macciò

Non si sono ancora, e per fortuna, chiusi i sipari sul capitolo “cinema di Masone”: la Par…