Home Eventi Premio Cesare Pavese 2012 al Dott. Ivano Massardo

Premio Cesare Pavese 2012 al Dott. Ivano Massardo

4 min lettura
0
0
428

Premio Cesare Pavese 2012
Ivano Massardo si afferma
nella categoria medici scrittori

Il Dott. Ivano Massardo riceve il premio Pavese 2012
Il Dott. Ivano Massardo riceve il premio Pavese 2012
Masone. “In un precario ambulatorio medico situato sull’altopiano ligure – piemontese il tempo sembra essersi fermato. Il medico protagonista di questo racconto riscopre il piacere della naturalezza del vivere, di un’antica gentilezza dei rapporti umani e della perduta lentezza dei gesti e dei discorsi. Nel congedarsi non può fare a meno di constatare una comunanza di pensiero coi principi del grande imperatore-filosofo Marco Aurelio”.

Questa la motivazione con cui il dottor Ivano Massardo è stato premiato, nella categoria “Narrativa – Medici scrittori”, dalla giuria della ventinovesima edizione del Premio Cesare Pavese 2012, per il racconto breve dal titolo “Marco Aurelio sull’altopiano”.

Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato, sabato 25 agosto, nel corso della premiazione pomeridiana tenutasi presso la suggestiva area esterna della casa natale dello scrittore, poco fuori Santo Stefano Belbo.

Accompagnato dai familiari e da alcuni compaesani, il dottor Massardo ha ringraziato commosso la giuria presieduta da Giovanna Romanelli, docente dell’Università Cattolica di Milano, presente col professor Luigi Gatti che ha introdotto i premiati delle varie sezioni, che hanno espresso il loro pensiero e presentato le opere, in buona parte inedite. Alla cerimonia, che è stata ripresa da Telemasone presente col decano Luigi Pastorino (Cantaragnin), è seguita la cena offerta in loco dai ristoratori e produttori della zona che ha preceduto gli interventi di Vittorio Sgarbi e di Luciano Canfora, tra i premiati della domenica con Margaret Mazzantini e Alessandro Baricco.

Presente pure il professor Tomaso Pirlo, ringraziato dall’autore come suo “mentore”, che per molti anni ha insegnato Italiano nella nostra scuola media, dopo esperienze nelle superiori, durante i quali ha saputo infondere nei suoi studenti la passione per gli scritti di Cesare Pavese.

Tra i dipinti in mostra per il concorso pittorico, non ancora terminato, troviamo anche un’opera  del nostro Stefano Visora.

La visita della casa natale, ora museo, ha purtroppo riservato l’amara sorpresa di trovare un allestimento piuttosto datato, che non permette di apprezzare nel modo migliore la biografia e l’opera del grande letterato, di cui proprio il ventisette agosto ricorre il sessantaduesimo della prematura scomparsa. Siamo certi però che, anche grazie al ritrovato interesse verso Cesare Pavese, le cose potranno in tal senso presto migliorare.

Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Masone’s Got Talent XMas Edition al Gaslini di Genova

Giovedì 7 dicembre, presso l’Aula Magna del Padiglione 16 dell’Ospedale Gaslin…