Home Cronache Locali Enti, Associazioni e Gruppi Comitato Difesa Trasporti Fumate nere per linea Acqui-Genova e per ATP

Fumate nere per linea Acqui-Genova e per ATP

4 min lettura
0
0
914
treno

Acqui – Genova: nuova fumata nera per il treno delle 15.13 in partenza da Brignole. Il collegamento doveva entrare in vigore lo scorso 16 gennaio al posto di quello delle 11.13 da tanti definito inutile.

“Avremmo dovuto rinunciare a altri collegamenti fondamentali – spiega Fabio Ottonello, rappresentante degli utenti – e non ce la siamo sentita”

La nuova svolta, dopo che la modifica era stata indicata entro il 16 gennaio, è stata comunicata ai rappresentanti dei pendolari in una riunione andata in scena la scorsa settimana. “Ci è stato comunicato che tale modifica – spiega dal Comitato Trasporti Valli Orba e Stura, il presidente Fabio Ottonello – dopo ulteriori verifiche tecniche, necessiterebbe assolutamente della cancellazione di un collegamento a scelta tra il 12.17 e il 13.17 in partenza da Acqui Terme, in quanto il giro dei materiali sulla linea non consente tale modifica senza la cancellazione di un collegamento in quella fascia oraria da Acqui Terme verso Genova. Tutte le proposte di modifiche che ci sono state presentate ci mettono davanti alla necessità di dover rinunciare a fermate o collegamenti in altre fasce altrettanto delicate. Ciò ci costringerebbe a discriminare alcuni viaggiatori a vantaggio di altri e questo non lo troviamo accettabile”.

Per questo motivo l’associazione ha chiesto la convocazione di un incontro che coinvolga anche viaggiatori e rappresentanti degli enti pubblici interessati alla linea.

E tutto questo accade nella settimana in cui Trenitalia, con un comunicato stampa, fa sapere che è POSITIVO IL BILANCIO 2015: CRESCONO PUNTUALITA’, REGOLARITA’ E GRADIMENTO DEI CLIENTI.

Secondo i dati sono puntuali l’87.5% dei treni, cinque punti percentuali in più rispetto al 2014, ad un mese dal cambio orario del 13 dicembre un ulteriore incremento  della puntualità che sale al 91,1% , l’80,2 % dei clienti si dichiara soddisfatto del viaggio a bordo dei convogli Trenitalia e comunque vengono definiti necessari nuovi investimenti per continuare il trend positivo.



 

Ancora VENTI DI TEMPESTA nell’Azienda Trasporti Provinciale . Nei giorni precedenti, l’accordo sembrava a un passo. Ma da parte della controparte non c’è stata la volontà di prendere un impegno concreto per i quattrini da destinare ai lavoratori. Lo stesso Gianni Vassallo, consigliere delegato ai trasporti, a un certo punto della trattativa, di fronte alla rigidità del Sindaco Doria, avrebbe minacciato le dimissioni. Per quanto riguarda le forme di protesta, questa volta i sindacati hanno intenzione di giocare a carte coperte. Non escludendo manifestazioni clamorose come quella che nel 2012 paralizzò il traffico urbano a Genova e nel Tigullio.

Vedi più articoli correlati
Vedi più articoli su Comitato Difesa Trasporti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Comunicato pendolari per la disastrosa gestione della linea ferroviaria

I PENDOLARI ACQUI TERME-GENOVA-Comitato Difesa Trasporti Valli Stura e Orba hanno emesso u…